FAQ Gas

 

Domande Frequenti


Tutto quello che devi sapere sul Mercato Libero e sui contratti con LENERGIA .


 

FAQ Commerciali

1Passare a LENERGIA

Basta firmare un contratto, con il quale si dà anche mandato a LENERGIA perché comunichi il recesso al precedente fornitore. Si può fare in qualsiasi momento e senza costi aggiuntivi. Non servono interventi sugli impianti; non si deve sostituire il contatore; non ci sono interruzioni della fornitura.

2Firmare un contratto con LENERGIA

Sono sufficienti:

  • una fattura recente;
  • un documento d’identità e il codice fiscale dell’intestatario del contratto o del titolare/legale rappresentante qualora l’utenza sia intestata a una persona giuridica;
  • una lettera con la quale si dà mandato a LENERGIA perché comunichi il recesso al precedente fornitore;
  • i dati di un conto corrente bancario (e quelli del suo titolare, se diverso dall’intestatario del contratto), se s’intende domiciliare il pagamento delle bollette.

3Preavviso

Secondo la normativa vigente, per cambiare fornitore è necessario un preavviso di 20 giorni, indipendentemente dal tipo di utenza di cui si è titolari.

In ogni caso, basta firmare un contratto con LENERGIA, che comunicherà il recesso al precedente fornitore.

4Tipi di contratto

  1. Domestico: quando un solo contatore alimenta un’abitazione e i suoi locali annessi o pertinenti.
  2. Condominio con uso domestico, quando un contatore alimenta un intero edificio, diviso in più unità catastali, in cui ci sia almeno un’unità abitativa con utilizzi analoghi a quelli di un cliente domestico. Il contratto può anche essere intestato a una persona giuridica, a patto che svolga le funzioni di amministratore del condominio e non sia una società che fornisce servizi di gestione calore o energia.
  3. Servizio pubblico: quando il gas alimenta una struttura, pubblica o privata, che svolge un'attività di assistenza (ospedali, case di cura e di riposo, carceri, scuole, eccetera).
  4. Usi diversi: quando il gas è destinato a usi differenti da quelli di cui ai tre punti precedenti.

5Tipologia d’uso
Definisce l’utilizzo del gas da parte del cliente (cottura cibi, produzione acqua calda, riscaldamento individuale o centralizzato, eccetera) e è rilevante ai fini del calcolo del Bonus gas.
6Tempi di attivazione di una fornitura

L'attivazione avviene un mese dopo la fine di quello in cui è stato sottoscritto il nuovo contratto, indipendentemente dal tipo di utenza di cui si è titolari.

7Ripensamento

Se il contratto è domestico, il ripensamento va comunicato, per iscritto, entro 10 giorni dalla firma. La comunicazione deve contenere i dati del cliente e quelli della fornitura, pena il mancato accoglimento della richiesta. Il tutto va inviato - via fax, raccomandata A/R o PEC - ad uno dei seguenti recapiti:

Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it

Il ripensamento non è previsto per contratti diversi da quelli domestici.

8Modifica delle condizioni contrattuali

Entro 60 giorni dalla scadenza, LENERGIA può cambiare le condizioni economiche che regolano un contratto, inviando la relativa comunicazione al cliente, che ha 15 giorni di tempo per valutarle. Se le accetta, non deve fare nulla e le nuove condizioni sono considerate approvate. Se, invece, non sono di suo gradimento, deve spedire una disdetta a LENERGIA, via raccomandata A/R o PEC, 45 giorni prima della scadenza del contratto. I recapiti da utilizzare sono:

LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it
Fax: +39 0744 817232

9La bolletta scade senza essere saldata

Il pagamento deve avvenire entro il termine indicato in bolletta. Qualora ciò non accada, il fornitore può esigere dal cliente gli interessi di mora, oltre a quanto dovuto. Il calcolo degli interessi avviene sulla base delle condizioni contrattuali. Per i primi dieci giorni di ritardo, invece, il cliente è tenuto soltanto al pagamento dell'interesse legale. In caso di morosità persistente, il fornitore può chiedere al Distributore locale la sospensione dell’utenza interessata.

10Richiesta di modifica del contratto o dei propri dati

Il cliente dovrà compilare e spedire il relativo modulo. In alternativa, può inviare una semplice comunicazione, avendo cura di riportarvi tutte le informazioni obbligatorie, pena la mancata accettazione della richiesta. Il modulo o la comunicazione vanno inviati, via mail, PEC, fax o raccomandata A/R, a:

servizioclienti@lenergia.eu
lenergiasrl@pec.it
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni

La richiesta di modifica non può riguardare la partita IVA o il codice fiscale, la cui variazione comporta la voltura del contratto.

FAQ Tecniche

1Voltura

È il cambio d’intestazione di una fornitura il cui contatore non è stato chiuso dal precedente intestatario. Per richiederlo, il cliente deve compilare e spedire il relativo modulo. In alternativa, può inviare una semplice comunicazione, avendo cura di riportarvi tutte le informazioni obbligatorie, pena la mancata accettazione della richiesta. Il modulo o la comunicazione vanno inviati, via mail, PEC, fax o raccomandata A/R, a:

servizioclienti@lenergia.eu
lenergiasrl@pec.it
Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni

2Subentro

È il cambio d’intestazione e la riapertura di un contatore chiuso dal precedente intestatario. Può essere richiesto solo sottoscrivendo un nuovo contratto e la relativa modulistica.

3Mercato libero
È un mercato in cui tutti i clienti possono scegliere il proprio fornitore e le condizioni d’acquisto del gas.
4Servizio di tutela
È la fornitura riservata agli utenti con consumi inferiori a 200.000 m3/anno che, dopo la nascita del Mercato libero, non hanno scelto un fornitore o, per qualsiasi motivo, ne sono rimasti privi. In questi casi, gli utenti passano automaticamente all’esercente il Servizio di tutela, così come quanti disdicono il contratto con un fornitore e non ne firmano uno nuovo. Le condizioni contrattuali sono definite dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas.
5Guasti a contatori o impianti
In caso di guasto ci si rivolge al Distributore locale, il cui numero di telefono è sempre riportato in fattura. Guasti e riparazioni non sono mai di responsabilità del fornitore.
6Distributore locale
È il gestore della rete di distribuzione locale, responsabile di tutte le attività che la riguardano, compreso il pronto intervento.
7Consumi fatturati
Sono gli Sm3 calcolati nella bolletta per un dato periodo di competenza.
8Consumi rilevati
Sono gli Sm3 consumati dal cliente in un dato periodo, rilevati e certificati dal Distributore locale.
9Consumi stimati
Sono quelli attribuiti dal fornitore al cliente, in mancanza di rilevazioni del Distributore locale. Vengono calcolati in base ai consumi storici disponibili. Qualora non ve ne siano, il calcolo si baserà sulla media dei consumi della categoria di utilizzatori di cui fa parte il cliente interessato.
10Consumi conguagliati
In caso di rilevazione da parte del Distributore locale, sono quelli che allineano le stime ai consumi reali.
11Scaglioni di consumo
Poiché alcuni costi del gas variano in base alle quantità utilizzate, gli Sm3 fatturati sono ripartiti in 4 scaglioni sulla base del consumo annuo del cliente: da 0 a 120 Sm3; da 121 a 480 Sm3; da 481 a 1.560 Sm3; oltre 1.560 Sm3. Se un cliente consuma 400 Sm3/anno, pagherà, quindi, il prezzo previsto per il 1° scaglione per 120 Sm3 e quello previsto per il 2° per i restanti 280 Sm3.
12Autolettura

È la lettura del contatore effettuata direttamente dal cliente, che riceverà così una fattura basata su consumi reali. Deve essere realizzata dal 23 al 30 di ogni mese e comunicata – via e-mail, sito web o fax – a:

servizioclienti@lenergia.eu
www.lenergia.eu
Fax: +39 0744 817232

Pena la sua mancata accettazione, la comunicazione dovrà contenere:

  • nome e cognome o ragione sociale del cliente;
  • codice fiscale o partita IVA;
  • codice PDR;
  • lettura consumi;
  • data lettura;

13Nuovi allacci

Il collegamento alla rete del gas di un immobile provvisto di contatore spetta al Distributore locale. Tuttavia, la domanda può essere presentata anche a LENERGIA, usando il relativo modulo, da compilare e da recapitare, via fax, raccomandata A/R o PEC, a:

Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it

14Codice PDR
È il codice numerico, composto da 14 caratteri, che identifica ogni contatore. Si trova nella seconda pagina della fattura.
15Installazione contatore

I contatori vengono installati dal Distributore locale, che risponde anche del loro funzionamento. Tuttavia, la domanda può essere presentata anche a LENERGIA, usando il relativo modulo, da compilare e recapitare, via fax, raccomandata A/R o PEC, a:

Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it

16Chiusura contatore

È il Distributore locale a chiudere e sigillare un contatore. La domanda può essere presentata anche a LENERGIA, usando il relativo modulo, da compilare e recapitare, via fax, raccomandata A/R o PEC, a:

Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it

17Rimozione contatore

È di responsabilità del Distributore locale. La domanda può essere presentata anche a LENERGIA, usando il relativo modulo, da compilare e recapitare, via fax, raccomandata A/R o PEC, a:

Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it

18Spostamento contatore

È di responsabilità del Distributore locale. La domanda può essere presentata anche a LENERGIA, usando il relativo modulo, da compilare e recapitare, via fax, raccomandata A/R o PEC, a:

Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it

19Verifica funzionamento contatore

È di responsabilità del Distributore locale. La domanda può essere presentata anche a LENERGIA, usando il relativo modulo, da compilare e recapitare, via fax, raccomandata A/R o PEC, a:

Fax: +39 0744 817232
LENERGIA s.r.l.
via Narni, 211 interno 12
05100 Terni
lenergiasrl@pec.it

20Bonus gas
È una riduzione sulle bollette riservata alle famiglie numerose e a basso reddito (indicatore ISEE inferiore a 7.500 euro, o a 20.000 euro se con più di 3 figli a carico). Si applica solo al gas metano distribuito tramite rete e per i consumi dell'abitazione di residenza. Il suo valore viene stabilito ogni anno dall’autorità competente ed è differenziato: per tipologia di utilizzo del gas (cottura cibi e acqua calda; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento); per numero di residenti nella stessa abitazione; per zona climatica di residenza. Viene erogato in bolletta se il beneficiario è titolare di un impianto individuale, o tramite bonifico se la richiesta riguarda un impianto centralizzato.
21Come richiedere il Bonus gas
Occorre compilare dei moduli e consegnarli agli uffici preposti del proprio Comune di residenza o a quelli degli altri enti autorizzati (ad esempio, i Centri di assistenza fiscale). La modulistica è reperibile presso i comuni o sul sito AEEG.

Vuoi maggiori informazioni?

Chiamaci senza impegno allo 075 527 1584 o scrivi a info@lenergia.eu

 
Se vuoi saperne di più, non esitare a contattarci. I nostri operatori ti daranno tutte le informazioni che cerchi.